Gruppo organizzatori evento

Social Network


TRA CULTURA, ARTE, AMBIENTE E SOCIETÀ

Il tema generale di questo evento è “La salutogenesi dell’uomo e del pianeta”. Essendo un tema molto vasto, abbiamo deciso di svilupparlo in tre ambiti che sono legati al nostro corso di studi.

Nella prima conferenza tratteremo l’origine del cibo e il suo sviluppo nel tempo, in relazione all’evoluzione umana.

Nella seconda conferenza parleremo delle case ecosostenibili, per il benessere dell’uomo e per la salute della Terra.

Nella terza conferenza verrà trattato il tema dell’educazione del futuro: quali strumenti la scuola deve fornire oggi ai ragazzi per prepararli alla loro vita di domani.

PROGRAMMA

08:30 - 09:00: Accoglienza
09:00 – 09:30: Apertura
09:30 - 10:30: Prima conferenza - Agricoltura biologica e Biodinamica (origine e sviluppo del cibo in relazione all’evoluzione umana)
10:45 - 11:45: Seconda conferenza - Bio edilizia (scelta dei materiali per una casa sostenibile che rispetti la salute dell’essere umano e della Terra)
12:00 - 12:45: Primo workshop della giornata (legato alla prima e alla seconda conferenza)

13:00 - 14:00: Pranzo

14:15 - 15:00: Intrattenimento musicale – Orchestra StraForte
15:15 - 16:15: Terza conferenza – Educazione (l’educazione del futuro: metodi e caratteristiche)
16:30 - 17:15: Secondo workshop della giornata (legato alla terza conferenza)
17:30 - 18:30: Considerazioni e conclusioni collettive (in sede plenaria)
18:40 - 19:00: Intrattenimento musicale finale – Orchestra StraForte

ISCRIVITI ALL'EVENTO

RELATORI

Thomas Torelli


Thomas Torelli nasce a Roma nel 1975. Dopo il diploma si specializza in fotografia e l’immagine diviene il suo lavoro. Scrive, produce e dirige diversi documentari, tra cui Zero – Inchiesta sull’11 Settembre, distribuito in tutto il mondo e in concorso nel 2007 al Festival del Cinema di Roma, Sangue e Cemento sul terremoto in Abruzzo (55.000 copie in dvd e candidatura ai Nastri d’Argento come Miglior Documentario) e, nel 2014, Un Altro Mondo, vincitore di numerosi festival, acclamato da pubblico e critica, e proiettato in più di trecento eventi in poco più di un anno, un film definito illuminante che ha rivoluzionato il concetto di distribuzione indipendente in Italia. Recentemente ha terminato, come regista e autore, Food ReLOVution, un documentario che pone l’accento sui danni causati dall'industria alimentare all'ambiente, all’uomo e agli animali.

Attualmente sta lavorando alla realizzazione del film Choose Love, un coinvolgente e toccante documentario che esamina le implicazioni e i valori scientifici del perdono, così come i benefici per la salute fisica, mentale e spirituale a livello individuale e collettivo.



Carlo Triarico


Nasce a Brindisi, il 16 aprile 1963 Vive a Firenze ed è uno storico della scienza e autore di numerose pubblicazioni scientifiche.
Dopo la laurea in Filosofia e il dottorato in Storia della scienza a Firenze, ha studiato presso le università di Oxford e Berlino, in seguito è stato ricercatore presso il Museo di Storia della Scienza di Firenze e responsabile della Sezione di Filosofia della scienza dell’Osservatorio Ximeniano.

Ha svolto attività di ricerca per il Dipartimento di Biologia animale e genetica dell’Università di Firenze e insegnato Storia della Scienza presso lo Smith College di Boston (USA).

Dopo aver approfondito lo studio della Biodinamica, ha praticato tali tecniche amministrando una cooperativa agricola; in seguito sono stato coordinatore, per la Facoltà di Agraria di Firenze della sezione Biodinamica del Master in Agricoltura Biologica e Biodinamica e consulente ARSIA Regione Toscana per l’Agricoltura sociale. È consigliere scientifico della Fondazione Italiana Ricerca in Agricoltura Biologica dal 20°7.

Svolge un’intensa attività di divulgazione e insegnamento in Italia e collabora con diverse istituzioni per supportare gli agricoltori verso un’agricoltura ecologica. Carlo Triarico è stato invitato come docente o relatore in convegni scientifici presso istituzioni estere quali: Accademia delle Scienze di Praga, Museo della Storia della scienza di Oxford, Reale Accademia delle Scienze di Stoccolma, Smith College di Boston, Università di Liegi, Università di Oxford, Università di Praga.

Dal 2009 è diventato il direttore di APAB, istituto formativo riconosciuto e dal 2011 riveste la carica di Presidente dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica italiana, mentre dal 2015 è vicepresidente di FEDERBIO (Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica) con delega alla formazione.



Giuseppe Guasina


Dopo un'esperienza universitaria piuttosto deludente, rispetto alle aspettative che a quel tempo mi animavano, sono entrato nel mondo della professione con una certa difficoltà cercando di mettere insieme le mie prospettive esistenziali e ideali con l'esercizio della professione.

In questa ricerca ho incontrato il pensiero di Rudolf Steiner (1861-1925) e mi sono impegnato nell'approfondimento conoscitivo della sua opera legandomi al movimento antroposofico da lui fondato.

Negli ultimi decenni ho tenuto numerose conferenze, seminari, gruppi di studio e organizzato convegni di studio e di divulgazione dell'opera architettonica di Rudolf Steiner progettando, al contempo, anche alcune opere architettoniche soprattutto in ambito pedagogico. Degna di nota è la scuola steineriana “Novalis” di San Vendemiano (Treviso); altri edifici scolastici sono ora operanti (Scuola steineriana di Padova) o in fase di progettazione o in procinto di essere realizzati come la (Scuola steineriana di Barzanò).

Sono membro del Gruppo di Architettura Organica Vivente che è attivo in Italia e fa parte della più ampia associazione "Forum Internazionale Uomo e Architettura" che dal 1980 approfondisce e promuove la conoscenza e lo sviluppo concreto della moderna corrente dell'architettura organica vivente.



Sabino Pavone


Sabino Pavone è presidente della Libera Scuola Steiner-Waldorf “Novalis” di Conegliano Veneto e docente dell’istituto. Nasce nel 1956, vive e si forma a Milano in ambito tecnico scientifico ma coltiva le arti pittoriche e musicali. Frequenta la Facoltà di Scienze Agrarie all’Università Statale. Fa esperienze prevalentemente in Africa, prima lavorando in Libia come tecnico di cantiere e poi in Senegal facendo ricerca musicale. Rientrato in Italia nel 1980, si trasferisce nell’entroterra ligure e qui vive dieci anni coltivando la terra e “ricevendo bellissimi doni, una figlia, Luna e l’Antroposofia di Rudolf Steiner». Insegna a Ventimiglia in un istituto professionale dove ha il primo incontro «con una classe di giovani adolescenti desiderosi di avviarsi alla professione, ma posti in una condizione educativa tanto toccante quanto appassionante». Crea poi un’associazione per la pedagogia steineriana dalla quale nacque un asilo Waldorf tuttora esistente.

Si avvicina alla scuola Steiner Waldorf di Oriago di Mira (VE); qui insegna di giorno frequentando di sera il corso di formazione e poi nel 1995 si trasferisce a Conegliano Veneto dove esisteva già una comunità di persone dedite tanto allo studio dell’Antroposofia quanto alla sua pratica in campo agricolo con la Biodinamica: con loro fonda la Libera Associazione pedagogica Steiner-Waldorf ‘La Cruna’ che ben presto dà vita all’asilo, poi alla scuola primaria e secondaria di primo grado e poi alla scuola superiore con due indirizzi. Intanto collabora con l’associazione nazionale degli insegnanti, opera nel Corso di formazione SW ‘Accademia Carlo Rizzi’ di Oriago di Mira e dal 2004 coordina le attività della formazione SW in Italia. É vicepresidente della Federazione nazionale SW nella quale opera prevalentemente come rappresentante per le attività scolastiche del III settennio e cerca di trovare il tempo «per sostenere la ‘Libertà di educazione’», da lui ritenuta «la battaglia più importante di una guerra invisibile i cui effetti purtroppo sono sotto gli occhi di tutti coloro che vogliono vedere».



OrcheStraForte


L’OrcheStraForte è un’orchestra giovanile formata da circa 35 studenti di vari corsi musicali. L’idea di far nascere questo progetto ha origine dall’incontro professionale di tre docenti-musicisti, uniti dalla passione per l’arte musicale e la didattica verso giovani studenti: Alan Dario, violoncellista, Angelo Lovat, violinista e Giorgio Susana, pianista e compositore. I giovani componenti dell’orchestra provengono da varie scuole di musica del territorio.
La grande orchestra, formata da strumenti ad arco, a fiato, pianoforte, percussioni e qualche strumento moderno offre ai giovani strumentisti la possibilità di suonare assieme. Viene così offerta una preziosa occasione per incrementare la loro esperienza musicale e sociale tramite la conoscenza di nuovi amici uniti dalla comune passione per la musica. Questa esperienza aiuta a capire l’importanza del rispetto dell’altro e il significato del convivere in armonia con il resto del gruppo. L’esperienza orchestrale non solo permette la crescita musicale, ma aiuta anche il percorso scolastico dell’allievo, in quanto i nuovi programmi di conservatorio richiedono che gli studenti abbiano fatto, o stiano facendo, attività in orchestra documentata da opportune certificazioni.
L’OrcheStraForte ha debuttato nel maggio 2012 al Teatro Da Ponte di Vittorio Veneto con l’esecuzione de Il Carnevale degli animali di Saint Saens, rielaborata per orchestra giovanile.
Successivamente si è esibita in diversi concerti e prestigiosi appuntamenti nel territorio. L’attuale repertorio comprende brani di musica classica, temi tratti da colonne sonore, musica pop-rock e leggera.
A giugno 2013 si è esibita nel musical “Peter Pan” di E. Bennato, presso il collegio San Giuseppe di Vittorio Veneto.
Nel 2015 si è esibita in un meraviglioso concerto con il noto cantante italiano Roby Facchinetti in una serie di brani sinfonici dei Pooh.

Dal 2016, con la collaborazione della regista Camilla Rizzardi e con il Coro Giovanile SingOverSound, ha ideato e interpretato il musical “Amadeus? Straforte!” che prevede l’esecuzione di alcuni brani di W.A. Mozart e il coinvolgimento, degli orchestrali stessi, come attori ed interpreti.
Nel 2017 presso il Teatro L. Da Ponte di Vittorio Veneto si è esibita nel musical “Hanno ali per volare”, con le musiche di G. Susana su libretto di N. Bergamo.
Da qualche anno, tra agosto e settembre, l’OrcheStraForte organizza una settimana di studio ad Auronzo in cui si concentra l’attenzione su nuovi progetti, si studiano nuovi brani da inserire in repertorio ma soprattutto si condividono intere giornate all’insegna dell’amicizia e della passione per la musica.





La Cruna Associazione per la Pedagogia Steiner - Waldorf - Via Rudolf Steiner 2,4,6 - 31020 – Zoppè di San Vendemiano (TV)
p.i.: 03234260267 - tel. 0438 1710005 - fax 0438 1710106 - e-mail contatti@unaltrodomani.it